Microfoni e tecniche di microfonaggio: Grandezze elettriche specifiche dei microfoni

Read this page in English Read this page in English Lire cette page en Français
CDROM Corso Audio Multimediale Ti piace questo Corso?
Scarica la versione integrale!

Le caratteristiche di un microfono vengono quantificate da una serie di grandezze elettriche che ne riassumono il comportamento.

10.13.1. Rumore interno

È generato dai componenti elettrici all'interno del microfono. Sicuramente la circuiteria presente nei microfoni a condensatore è maggiore di quella all'interno dei microfoni elettrodinamici dunque l'incidenza del rumore termico è maggiore nei primi anche in virtù del fatto che il segnale generato ha intensità molto minore rispetto ai microfoni elettrodinamici. La risposta del microfono rispetto al rumore interno viene misurata in dB.



10.13.2. Distorsione

Viene misurata in termini di THD [(THD - Total Harmonic Distorsion) ] percentuale per un certo valore di dBspl. Per esempio:

THD = 0.002% a 140dBspl



10.13.3. Sensibilità

Descrive la capacità di un microfono di convertire accuratamente una forma d'onda acustica (misurata in Pascal -Pa-) in un segnale elettrico (misurato in Volt -V-). La sensibilità viene misurata in mV/Pa

Valori tipici di sensibilità sono:

  • Microfoni dinamici: 1-10 mV/Pa

  • Microfoni a condensatore: 5-20 mV/Pa

1 Pa è la pressione risultante da un'onda acustica che produce 94 dBspl. Per esempio, una sensibiltà di 20 mV/Pa ci dice che quando un suono a 94 dBspl arriva al microfono, il voltaggio prodotto da quest'ultimo è pari a 20 millivolts.










curve 

Leggi tutto sull'integrazione Audiosonica-Wikipedia Approfondimenti su Wikipedia