Operare nello studio di registrazione: Utilizzo dei gruppi in fase di missaggio

Read this page in English Read this page in English Lire cette page en Fran├žais
CDROM Corso Audio Multimediale Ti piace questo Corso?
Scarica la versione integrale!

Supponiamo di trasferire il segnale di ogni canale su un opportuno gruppo invece che direttamente sul mix bus. Potremmo per esempio pensare di utilizzare due gruppi per creare un controllo stereo sull'intera batteria. Vediamo come. Con riferimento alle tracce registrate possiamo mandare il canale 1 (cassa) e il canale 2 (rullante) equamente distribuiti sui gruppi 1 e 2. Anche il canale 3 (charleston) lo mandiamo sui gruppi 1 e 2 ma lo spostiamo un po' verso il 2 per simulare il fatto che uno spettatore che guarda una batteria vede il charleston leggermente spostato sulla destra (il charleston si trova alla sinistra del batterista). Infine mandiamo il segnale panoramico sinistro sul gruppo 1 e il destro sul gruppo 2. In questo modo l'intera batteria è controllata dai gruppi 1 e 2. L'ultima operazione consiste nel trasferire (con gli appositi switch) i segnali sui gruppi 1 e 2 sull'uscita master.

La figura seguente schematizza le operazioni fatte:

Operare nello studio di registrazione - Schema di missaggio

Schema di missaggio

Ripetendo queste operazioni per ogni gruppo di segnali dello stesso tipo possiamo creare dei mix secondari sui gruppi che ci permettono un controllo di insieme delle varie sezioni. In riferimento alla disposizione dei canali di questo esempio possiamo organizzare i gruppi come segue:

Tabella 12.1. Assegnazione di canali e gruppi 

Canale mixerNome SegnaleGruppo assegnato
1Cassa batteria1-2
2Rullante batteria1-2
3Charleston batteria1-2
4Panoramico sinistro1
5Panoramico destro2
6Basso3
7Linea 1 chitarra ritmica5-6
8Linea 2 chitarra ritmica5-6
9Assolo di chitarra5-6
10Voce solista11-12
11Controcanto solista11-12
12Voce coro 17-8
13Voce coro 27-8
14Voce coro 37-8
15Voce coro 47-8
16Tastiera 1 Left9
17Tastiera 1 Right10
18Tastiera 2 Left9
19Tastiera 2 Right10
20Violino4
21Percussioni 113-14
22Percussioni 213-14
23Percussioni 313-14

I segnali sui gruppi a loro volta vengono inoltrati al master (mix bus) Left e Right.

A questo punto i segnali sui gruppi sono così distribuiti:

Tabella 12.2. Assegnazione di canali e gruppi 

GruppoSegnale
1-2Batteria
3Basso
4Violino
5-6Chitarre
7-8Cori
9-10Tastiere
11-12Voce solista e Controcanto solista
13-14Percussioni

Questo apre la strada a molte soluzioni interessanti. Se volessimo comprimere l'intera batteria per amalgamarne i suoni basterebbe inserire un compressore stereo sui gruppi 1-2. Se volessimo sentire come suona il nostro mix con le tastiere in sottofondo o in primo piano potremmo agire solo sui fader dei gruppi 9-10 invece che sui fader dei canali 16, 17, 18, 19. In questo caso 4 canali vengono raggruppati su due gruppi. Immaginate si lavorare su una sezione fiati di 20 elementi. Per abbassare la sezione fiati dovreste agire contemporaneamente sui 20 canali di ingresso oppure sui due fader dei gruppi che raggruppano tutta la sezione fiati. Quale soluzione scegliereste? Se poi doveste scoprire che il trombone suona troppo forte rispetto agli altri elementi potreste sempre agire sul fader del canale del trombone per fissarne il volume.








curve 

Ultimi commenti

curve 

Ultimi articoli

curve 

Post più visti