Lettera C

Calore

Criterio di qualità acustica. Corrisponde al caso di un tempo di riverberazione più lungo per i bassi che per gli alti

Camera anecoica

Ambiente utilizzato per la sperimentazione acustica (calibrazione di strumenti, microfoni, materiali assorbenti) le cui pareti (laterali, soffitto e pavimento) sono completamente insonorizzati tramite cassettoni cavi disposti a nido d'ape, costituiti da materiali assorbenti, così da intrappolare e non riflettere alcun suono che le colpisca

Camera di riverberazione

Ambiente con un lungo tempo di riverberazione. I criteri costruttivi sono le pareti parallele (in modo da eccitare i modi di risonanza) e i materiali riflettenti utilizzati per le pareti (laterali, soffitto e pavimento). Utilizzata per misuare le curve di sonorità di uno strumento oppure la potenza acustica delle sorgenti sonore

Campionamento

Processo di conversione di un segnale elettrico in una serie di campioni di tensione (che poi dovranno essere convertiti in valori numerici per essere manipolati)

Approfondimenti: [Campionamento]

Campionamento e tenuta

In un circuito campionatore è presente uno stadio che, una volta estratto il campione di tensione, ne mantiene il livello costante. In questo modo viene dato il tempo al convertitore di estrarre il numero binario corrispondente al valore di tensione estratto e di memorizzarlo

Approfondimenti: [Campionamento]

Campionamento, frequenza di

Vedi: [Nyquist, frequenza di]

Campionamento, teorema del

Sancisce che per campionare un segnale elettrico avente una determinata banda, la frequenza di campionamento impiegata deve essere pari almeno al doppio della banda del segnale stesso

Vedi anche: [Banda (audio)]

Approfondimenti: [Campionamento]

Campo magnetico

Campo di forze che si origina attorno ad un magnete

Canale uditivo

Canale all'interno dell'orecchio che parte dal padiglione auricolare e conduce al timpano

Approfondimenti: [L'orecchio umano]

Cancellazione di fase

Quando due onde si trovano in controfase (ossia la differenza tra le due fasi è pari a 180 gradi), le due onde interferiscono distruttivamente l'una con l'altra. Se le due onde hanno anche la stessa ampiezza allora si annullano a vicenda

Vedi anche: [Controfase]

Cannon

Particolare tipo di connettore professionale molto utilizzato in campo audio. È lo standard per il collegamento dei microfoni professionali. Permette connessioni sia bilanciate che sbilanciate, ed offre un'ottima affidabilitè elettrica e una resistenza meccanica elevata. Viene chiamato anche XLR

Capacità

E' la misura dell'opposizione alla variazione di voltaggio ai capi di un condensatore. Viene misurata in Farad

Capacitore

Vedi: [Condensatore]

Caratteristica di trasferimento

Grafico che mostra l'andamento del segnale di uscita di un circuito elettrico in funzione del segnale di ingresso. Generalmente le gradezze riportate sugli assi X e Y sono rispettivamente la tensione di ingresso e la tensione di uscita del circuito

Caratteristica direzionale

Diagramma che indica il comportamento di un dispositivo sonoro al variare della direzione nello spazio

Cardioide, diagramma polare a

Diagramma in cui la zona di minima sensibilità è posizionata a 180 gradi dalla zona di sensibilità massima: la sensibilità minima si ha sul retro del microfono. Prende il nome dalla forma del diagramma che somiglia all'organo del cuore

Catena degli ossicini

Vedi: [Ossicini, catena degli]

CAV

Acronimo di Constant Angular Velocity (Velocità Angolare Costante).Sigla che identifica i dischi che vengono letti con una velocità angolare fissa. Ciò si traduce nel fatto che le informazioni all'interno vengono memorizzate in modo non lineare per permetterne una lettura lineare

Cavo di potenza

Cavo elettrico che trasporta segnali ad alto amperaggio. Es: i cavi di alimentazione dei macchinari o i cavi per i PA

Cavo di segnale

Cavo elettrico che trasporta segnali a basso amperaggio. Es: i cavi microfonici

CBR

Acronimo di Constant Bit Rate. Metodo di codifica in cui il flusso di bit inviati è mantenuto costante dall'encoder indipendentemente alla complessità del segnale da trasmettere

Vedi anche: [VBR]

CD-I

Compact Disc Interactive - Compact Disc Interattivo - CD con contenuti audio video che consente una fruzione interattiva degli stessi da parte dell'utente

CD-ROM

Acronimo di Compact Disc - Read Only Memory. CD in cui le informazioni memorizzate possono essere solo lette ma non scritte o modifcate

CDS

Cinema Digital Sound. Sistema audio di tipo surround utilizzato nel cinema

Cellule ciliate

Cellule a forma di ciglia presenti all'interno dell'orecchio (nella membrana basilare) che vengono poste in vibrazione dal movimento di un fluido che vibra in accordo con l'onda sonora che ha investito il timpano. Tali cellule convertono la vibrazione ricevuta in impulsi eletttrici da inviare al cervello per l'interpretazione del suono

Approfondimenti: [L'orecchio umano]

Centro Acustico

Il punto da dove si ha l'illusione che sia stato generato il suono. Spesso non coincide con il punto in cui il suono viene fisicamente generato

Chiarezza del suono

Criterio di qualità acustica. Misura qualitativa del rapporto tra suono diretto e suono riverberato. Più il rapporto è grande, maggiore è la chiarezza del suono. Può essere visto come il contrario della pienezza

Vedi anche: [Pienezza]

Chip

Insieme di più circuiti elettrici che vengono integrati in un singolo componente

Cicli al secondo

Numero di oscillazioni complete di un oggetto fisico nell'unità di tempo. Vengono misurate in Hertz

Ciclo di isteresi

Grafico che mostra l'andamento della magnetizzazione di un materiale quando è sottoposto ad un campo magnetico

Ciglia

Elementi presenti nell'orecchio interno che vibrano in accordo con la vibrazione meccanica indotta dal suono e stimolano la produzione di un equivalente segnale elettrico che verrà poi elaborato dal cervello e interpretato come suono

Approfondimenti: [L'orecchio umano]

Click track

È una traccia su cui viene registrato un battito a ritmo costante e che fornisce un riferimento ritmico per i musicisti durante le registrazioni. Viene generata utilizzando per esempio una batteria elettronica

Clipping

Fenomeno che si verifica quando l'ampiezza di un segnale elettrico eccede l'ampiezza massima tollerata da un dispositivo. In questo caso il segnale viene 'tagliato' in corrispondenza dell'ampiezza massima tollerata generando una distorsione

Clock

Dispositivo elettronico generalmente costituito da un generatore di impulsi ad una data frequenza, che viene utilizzato come orologio pilota dei processori e dei convertitori analogico/digitali

Clock speed

Velocità di una CPU nell'esecuzione delle operazioni. Viene misurata in Hz

Close miking

Tecnica di microfonaggio consistente nel posizionamento del microfono il più vicino possibile alla sorgente sonora in modo da catturare solo il suono diretto da esso proveniente. Si contrappone alla tecnica Distant miking

Vedi anche: [Distant miking]

CLV

Constant Linear Velocity - Velocità Lineare Costante. Sigla che identifica di dischi che vengono letti con una velocità lineare fissa. Ciò si traduce nel fatto che le informazioni all'interno vengono memorizzate in modo lineare per permetterne una lettura lineare

Coclea

E' il fulcro dell'orecchio e la sede propria del processo uditivo, ossia della traduzione di impulsi meccanici in segnali nervosi. Consiste di un osso a forma di chiocciola, come suggerisce il nome, ed è scavata all'interno dell'osso temporale. Trasforma le vibrazioni sonore in movimenti del fludo al suo interno. Il fluido a sua volta trasmette le vebiazioni alle ciglia che le convertono in segnali inviati poi al cervello per l'elaborazione del suono

Approfondimenti: [L'orecchio umano]

Coctail party, effetto

Fenomeno di psicoacustica per il quale è possibile concentrarsi su una singola conversazione in mezzo a tante

Codec

Acronimo di Coder/Decoder. E' un programma che fornisce al sistema operativo la capacità di gestire un formato audio/video compresso specifico in lettura e/o scrittura

CRCC - Cyclic Redundancy Check Code

Codice di Controllo Ciclico di Ridondanza. Codice binario memorizzato ad intervalli regolari insieme all'informazione audio allo scopo di fornire un sistema di controllo sulla consistenza dei dati memorizzati

Codice di temporizzazione

Vedi: [Timecode]

Codificatore

Dispositivo che manipola dei dati preparandoli per una successiva operazione (per esempio la loro trasmissione). Presuppone che per l'utilizzo dei dati sia necessario operare l'operazione inversa alla codifica utilizzando un opportuno decodificatore

Vedi anche: [Decodificatore]

Coefficiente di assorbimento

È la quota parte di energia che viene assorbita dalla superficie di un materiale. Un materiale che ha un c.e. di 0.56 a 1KHz, assorbe il 56% dell'energia trasportata dalla sinusoide componente di frequenza 1KHz. Quando vale 1 significa che l'energia assorbita è pari all'energia ricevuta ossia che tutta l'energia ricevuta è stata assorbita. Il coefficiente di assorbimento di un materiale non è costante ma varia con la frequenza

Coercività

La quantità di forza magnetica necessaria per cancellare completamente un nastro in saturazione. Viene misurata in Oersted

Colorazione

È una distorsione. Consiste nell'alterazione delle caratteristiche dello spettro di frequenza di un segnale

Comb filter

Filtro a pettine. Distorsione generata dalla combinazione di un segnale con una sua copia ritardata. Ciò può generare interferenze costruttive e distruttive che si tramutano in zeri e picchi nella risposta in frequenza che prende una forma 'a pettine'

Compander

Contrazione di COMpressore/exPANDER. Viene spesso indicato per indicare un sistema di riduzione del rumore che utilizza un compressore nella fase di codifica del suono e un expander in fase di decodifica e riproduzione

Compatibilità mono

Indica la possibilità di ascoltare su un sistema mono, senza particolari distorsioni, materiali realizzati con il sistema stereo o surround o comunuque con più linee audio indipendenti

Compliance di un altoparlante

Indica quanto la sospensione di un altoparlante è morbida e flessibile: cedevolezza

Compressione (Audio)

Operazione di riduzione della dinamica di un segnale audio

Approfondimenti: [Dynamic Range] [Compressore]

Compressione (Digitale)

Riduzione della quantità di dati necessaria per descrivere un segnale audio digitale. Può essere di tipo loseless (senza perdita di informazione) ossia senza perdita di informazione (è possibile ricostruire esattamente il segnale originario) o lossy ossia con perdita di informazione (il segnale ricostruito è un'approssimazione di quello originario poichò alcune informazioni per ricostruirlo sono andate perdute). Il tipo di compressione lossy consente di ridurre notevolmente la quantità di dati necessari per rappresentare il segnale audio mentre il tipo loseless risulta da questo punto di vista poco efficace

Approfondimenti: [Compressione di dati audio]

Compressione (fisica)

Fenomeno fisico (opposto alla dilatazione) di avvicinamento delle particelle presenti nell'aria. I due fenomeni, dilatazione e compressione, alternati a sufficiente velocità (frequenza) generano un suono

Vedi anche: [Dilatazione]

Compressione manuale

Vedi: [Gain riding]

Compressore

Dispositivo che consente di ridurre la dinamica di un suono. E' un amplificatore il cui guadagno è controllato dall'ampiezza del segnale di ingresso. All'aumentare dell'ampiezza del segnale di ingresso il guadagno diminuisce mentre quando l'ampiezza in ingresso diminuisce il guadagno aumenta. In questo modo viene ridotta la dinamica del segnale di ingresso. I controlli principali di un compressore sono: tempo di attacco, tempo di rilascio, valore di soglia, livello di uscita

Approfondimenti: [Dynamic Range] [Compressore]

Condensatore

Componente elettrico in grado di bloccare la corrente continua. Viene utilizzato per immagazzinare cariche elettriche che vengono poi rilasciate in un secondo tempo. Il tempo di rilascio delle cariche può essere variato modificando il valore della sua capacità

Cono passivo

Si tratta di un secondo cono, privo di magnete e bobina, montato accanto a quello attivo e uguale ad esso (o un po' più grande). La cassa è a tenuta d'aria in modo che l'onda posteriore generata dall'altoparlante attivo solleciti il cono passivo in concordanza di fase. L'effetto di rinforzo si ha nella regione prossima alla risonanza complessiva del sistema

Approfondimenti: [Cono passivo]

Constant Bit Rate

Vedi: [CBR]

Controfase

Termine riferito a due onde (tipicamente due sinusoidi) che presentano una differenza di fase di 180 gradi. Nota bene che il confronto tra fasi può essere fatto unicamente su onde che hanno la stessa frequenza, in caso contrario non ha senso confrontare le fasi

Approfondimenti: [Fase]

Controreazione

Vedi: [Feedback]

Convertitore AD (Analogico/Digitale)

Circuito che realizza la conversione di un segnale analogico (per esempio un segnale elettrico) in digitale. Il segnale elettrico viene campionato e i campioni ottenuti vengono convertiti in valori numerici rappresentati da sequenze di bit

Approfondimenti: [Campionamento]

Convertitore DA (Digitale/Analogico)

Circuito che realizza la conversione di una serie di campioni espressi da valori numerici in un segnale analogico (per esempio un segnale elettrico)

Approfondimenti: [Campionamento]

Corrente alternata

Vedi: [AC, Corrente]

Corrente continua

Vedi: [DC, Corrente]

Corrente di Bias

Vedi: [Bias, corrente di]

Correzione di errore

Sistema di codifica dei dati che consente, attraverso l'aggiunta di opportuni bit di controllo, di identificare e correggere errori di ricezione e dunque di ricostituire la sequenza di dati originaria. Ha lo svantaggio di aumentare la mole di dati da gestire

Corteccia Auditiva

È la regione del cervello che riceve gli impulsi nervosi provenienti dall'orecchio

Approfondimenti: [L'orecchio umano]

Corti, organo del

Massa gelatinosa che accoglie le cellule ciliate depositato lungo la membrana basilare

Approfondimenti: [L'orecchio umano]

CPU

Acronimo di Central Processing Unit: è la parte più importante del computer, il suo processore principale. I personal computer IBM-compatibili usano i processori della serie 80x86. I computer Apple Macintosh usano la serie 680x0

Crescendo

Termine musicale che indica la crescità graduale di intensità sonora di una linea melodica

Criteri di qualità acustica

Fattori dominanti nella definizione della qualità acustica di una sala individuati da Leo Beranek in un suo testo del 1962

Cross fading

Operazione effetttuata in hard disc recording. Consiste nello sfumare un segmento audio e contemporaneamente introdurre il successivo al fine di ottenere una transizione graduale tra i due segmenti. I tempi di un crossfading sono dell'ordine dei millisecondi

Crossover

Circuito utilizzato nei sistemi di diffuzione con più altoparlanti e composto da filtri che suddividono il segnale di ingresso in più segnali che coprono ognuno una determinata banda di frequenza. Per esempio un crossover a 3 vie genera tre segnali: uno contenente le basse frequenze destinato al woofer, uno contenente le medie frequenze destinato al midrange, uno contenente le alte frequenze destinato al tweeter

Crossover, attivo

E' costituito da un circuito attivo (ossia dotato di un'alimentazione autonoma) e interviene sul segnale prima che questo venga amplificato

Crossover, frequenza di

Frequenza di taglio dei filtri presenti in un circuito crossover. Regolando tale parametro si sceglie la banda di frequenza che si vuole mandare ad ogni altoparlante del diffusore

Crossover, passivo

E' costituito da un circuito passivo (privo di alimentazione) e riceve un segnale già amplificato

Crosstalk

Interferenza fra due canali. Si misura in decibel (dB). Si può verificare tra piste attigue di un mixer, di un registratore o nel sistema disco-fonorivelatore

Cue system

Sezione del mixer dalla quale inviare un mix di ascolto alle cuffie dei musicisti all'interno della sala di ripresa

Cuffie

Sistema di ascolto sonoro costituito da due piccoli altoparlanti messi a contatto con le orecchie. L'effetto stereofonico delle cuffie differisce fortemente da quello di un sistema di altoparlanti dove i suoni si confondono e si sovrappongono prima di arrivare alle orecchie dell'ascoltatore

Curve isofoniche

Chiamate anche Curve di Fletcher-Munsen dal nome dei ricercatori che le hanno messe a punto. Rappresentano un'intensità sonora costante percepita dall'orecchio umano alle diverse frequenze. Per dare all'orecchio l'impressione di percepire sempre la stressa intensità sonora è necessario variare l'ampiezza del segnale al variare della frequenza, per esempio alle basse frequenze è necessaria una pressione sonora molto maggiore rispetto alle alte frequenze per dare la sensazione della stessa intensità sonora. La percezione costante viene misurata in phons. Ogni curva viene identificata dal un valore di phon che è misurato calcolando i dBspl generati alla frequenza di 1KHz

Approfondimenti: [Curve isofoniche]








  • inserito il 12-07-2006 19:19
    Molto utile
    Grazie