Asian Dub Foundation - Community Music

Asian
Dub Foundation - Community Music
"Community Music" è stato senza dubbio il miglior album degli Asian Dub Foundation, un capolavoro; è qui dove questa "orchestra" multietnica (perlopiù pakistani trapiantati in Gran Bretagna) ha maturato -prendendone piena consapevolezza- il proprio sound, nel quale però rimarranno intrappolati per tutti i dischi successivi.

Detto ciò, premetto che il suono degli Asian è unico: è difficile anche definirlo! Lo si potrebbe etichettare come un'Etno-Techno Rap-Raggae-Rock, ma anche così sarebbe riduttivo, e (forse) un tantino macchinoso... Vediamo la cosa al di là delle mere classificazioni: di fatto gli ADF miscelano armoniosamente le melodie proprie del loro retaggio culturale con sonorità occidentali, in un contesto assai più moderno.

E' proprio grazie alla passione per la musica digitale che gli ADF si formano, ma il digitale non farà mai da padrone, così come nessuno degli altri strumenti lo farà mai. Tutti perfettamente dosati tra loro ci trascinano, danzerecci e "groooove", in Real Great Britain, dove già dalla prima traccia si capisce con cosa che abbiamo a che fare.

Una sessione ritmica scatenata ma millimetrica, capitanata dal basso di Dr.Das -una vera e propria macchina da Rave- e accompagnate da chitarre Punk taglienti e Dj, più la capacità di legare tutto ciò al suono degli strumenti tradizionali sono tutti gli ingredienti per un'ottima musica, resa ancora migliore quando a dargli energia sono le parole di Master D, che incastra con maestria invettive sociali nel suo Rap, che è molto "di classe" e piacerà anche a chi non adora l'Hip Hop.

Memory War continua sulla scia della canzone precedente, e stessa cosa vale anche per Rebel Warrior (tutte e tre delle perle, beninteso). A fornirci parentesi ancora più curiose sono The Judjement, dove il suono devia verso un personalissimo Western, o Riddim i Like, stupenda parentesi strumentale. Gli ADF ci fanno ballare spensierati in New Way New Life e poi ci cullano nelle atmosfere sognanti (e poi ammiccanti) di Crash.

Un disco di bellezza rara, dove tutte le tracce sono validissime dal punto di vista tecnico, merito anche di una vera attitudine (e un ottimo gusto) per la forma-canzone. E vale la pena di leggere anche i loro testi, la salacità degli Asian è pari solo alla loro passione nello schierarsi per le minoranze, tanto che i Rage Against The Machine li vollero come supporter ai tempi di "The Battle of Los Angeles" (per non parlare dei Primal Scream anni prima).

Un disco vero, innovativo, oltre che un riuscitissimo esperimento di cosmopolitismo musicale.
a cura di Rhox


Links consigliati:






  • inserito il 19-10-2007 18:57
    Per me il migliore degli ADF rimane "Rafi's Revenge". Indimenticabili al Palaeur mentre offuscavano i Rage. :-)
curve 

Audiosonica - Youtube Video correlati su YouTube

curve 

Integrazione Audiosonica-MySpace Profili correlati su MySpace

curve 

Leggi tutto sull'integrazione Audiosonica-Wikipedia Approfondimenti su Wikipedia

curve 

Ultimi commenti

curve 

Ultimi articoli

curve 

Post più visti