• Italia
Sito dedicato all'Ingegneria del Suono e all'Audio Networking con pubblicazioni, articoli, news e approfondimenti, tra cui il Corso Audio Multimediale: un corso di Ingegneria del Suono la cui versione online è completamente gratuita.

Caratteristiche avanzate - L'ascolto avanzato

3.25. Caratteristiche avanzate

L'architettura di un missaggio musicale si edifica su tecniche normalmente utilizzate nella semiotica musicale. La scelta dell'organico, delle partiture, dei tempi e delle frasi è di esclusiva competenza del compositore e si presenta alla registrazione come un numero di ingredienti che fanno parte esclusivamente del linguaggio musicale. Dobbiamo leggere la melodia, con le sue frasi, dobbiamo leggere l'armonia e il tempo. Ma questo tipo di lettura è essenzialmente un tipo di ascolto competente che ogni appassionato di musica sa fare, quello che invece un tecnico del suono deve saper fare, è quella sequela di elementi tecnici che si concentrano nell'incorniciatura (la dinamica, l'estensione in frequenza, la profondità, lo spazio) e nella tessitura (il colore o timbro, le sfumature o le armoniche, i livelli tra gli strumenti e la ricreazione degli ambienti). Ma oltre a questi è necessario riconoscere quell'intervento che si adopera alla tecnica ma che nasce dalla musica.

Ascoltando con attenzione una produzione musicale si riconoscerà:

Caratteristiche avanzate d'ascolto
Caratteristiche avanzate d'ascolto
  • Intimità (intimacy) L'intimità del suono è dovuta alla vicinanza che si lascia intuire tra l'ascoltatore e l'esecutore. La percezione di questa distanza è inversamente proporzionale a quel parametro chiamato predelay (initial predelay). Potremmo spiegarlo come il tempo che passa tra l'emissione del suono e l'inizio della coda sonora, questo tempo, difficile da valutare è però fortemente influente nell'ascolto proprio perché favorisce l'intimità del suono rispetto all'ascoltatore. Anche la lunghezza della coda può ledere l'intimità, infatti, un reverbero troppo lungo contribuisce a far intuire un ambiente troppo grande per essere definito intimo.
  • Vitalità (liveness) E' un fattore di impatto che rende il suono ricco di personalità e di presenza, con un corpo evidente. Infatti il riconoscimento analitico di tale caratteristica è concentrato nelle frequenze in cui l'orecchio è più sensibile. In effetti parlare di vitalità significa aver riconosciuto un tempo di riverberazione alle frequenze medie. Questo fattore è usato anche in acustica architettonica, ed è importante che sia considerato a sala piena.
  • Calore (warmth) Quel senso di avvolgenza che usiamo chiamare calore in effetti è dovuto ad uno scavo nella parte media tra i 1000 e i 2500 Hz, caratteristiche dell' impatto e dell'incisività. Attenendosi all'acustica architettonica è il risultato di una media del tempo di riverberazione tra 125 Hz e 250 Hz diviso il tempo di riverberazione delle medie frequenze.
  • Livello di suono diretto (loudness of direct sound) E' una caratteristica fondamentale per la progettazione delle sale d'ascolto, ma, trasposta in ambito di missaggio, è la quantità del suono che siamo in grado di riconoscere come naturale indipendentemente dalla sua localizzazione.
  • Livello di suono riverberato (loudness of the reverberant sound) E' un elemento di relazione con il suono diretto. La sua presenza, oltre a modificare l'impatto del suono diretto, determina gli spazi degli ambienti in cui si vuole immergere. Se troppo evidente, può compromettere l'intellegibilità
  • Diffusione (diffusion) Quando un suono alla fine del suo viaggio incontra delle superfici, come abbiamo detto, può assorbersi e può riflettersi. Questa riflessione quasi mai è ordinata, per motivi legati alla molteplicità delle onde e soprattutto all'irregolarità delle superfici. Questo effetto determina un'importante caratteristica che si evidenzia in brillantezza, apertura spaziale e compensazione dei suoni perduti nel percorso. Negli auditori tutto questo viene volontariamente provocato e non è affatto indesiderato. Viene programmato per essere un parametro usato in tutti gli effetti digitali. E' udibile per via delle frequenze riverberate brillantissime, quindi in estensioni molto alte.
  • Bilanciamento e amalgama (balance and blend) E' una caratteristica molto cara ai direttori d'orchestra che soffrono quando sentono “slegata” un'orchestra. E' un po' l'identità del missaggio. Come sono stati amalgamati i suoni corrisponde a dire che la sonorità totale avviene per via di un meticoloso bilanciamento tra gli strumenti e della qualità del collante che si è usato. Attenzione però a non confondere i termini con l'uso che ne fanno i musicisti che identificano queste due caratteristiche con il mancato coordinamento esecutivo degli orchestrali, e quindi la sensazione di avvertire tante esecuzioni per quanti sono i musicisti.
  • Insieme (ensemble) E' l'abilità a riconoscere la singolarità degli strumenti. Potrebbe sembrare l'opposto del balance, invece ne è l'evidenza della buona fattura. Un tecnico del suono che è riuscito, nell'impatto generale, a lasciare invariata l'identità delle sorgenti, tanto da seguirne la loro esecuzione, ha raggiunto un elevato livello di ascolto per la felicità di chi ne usufruirà.
  • Dinamica Dipende dalla potenza del fortissimo e dalla relazione tra il rumore di fondo e la potenza del pianissimo. Ne abbiamo largamente parlato, ma è definitivo dire che rappresenta la scultura del suono in cui si riconoscono i dettagli di un'esecuzione. Un singolo suono nel tempo è possibilitato a compiere le sue escursioni anche in presenza di più sorgenti. Per i musicisti è semplicemente un concetto di volume, ma questa è la forma meno teorica per trovare un accordo
  • Fattori architettonici Sono gli elementi che intercorrono a rinforzare la presenza di un suono in un ambiente. Sia che si tratti di integrazioni artificiali, sia che riguardino l'architettura del luogo di esecuzione, concorrono comunque alla modifica del suono originale, e determinano fattori di amalgamazione. Riconoscerli è un'abilità di grande importanza che sa determinare l'adeguatezza della locazione.
Elementi di integrazione del suono
Elementi di integrazione del suono

Pubblicazioni

Pubblicazioni

Corso Audio Multimediale di Marco Sacco
Corso di Ingegneria del suono. Per accede alla versione FREE onilne cliccare qui

Cos'è Audiosonica

Audiosonica è un sito dedicato all'Ingegneria del Suono. All'interno del sito è disponibile il CAM Corso Audio Multimediale, un corso di Ingegneria del Suono consultabile (con alcune limitazioni) gratuitamente online. La versione senza limitazioni denominata ECO-SISTEMA CAM è disponibile in download a pagamento nei formati html, pdf A4, epub e mobi.

Il corso è adottato in varie forme da molte scuole di tecnica del suono, che sono elencate in una apposita sezione.

Vi sono poi altre sezioni con approfondimenti tecnici e notizie sempre inerenti al mondo dell'ingegneria del suono e anche una sezione dedicata ail'audio professionali con il sistema operativo Linux.

 

Scuole di Tecnica del Suono

Conservatorio di Como - Corso di Elettroacustica 1

Conservatorio di Como - Corso di Elettroacustica 1

More details
CESMA - Corso federale di Tecnico del Suono

CESMA - Corso federale di Tecnico del Suono

More details
Lazio in Scena - Corso di Tecnico del Suono

Lazio in Scena - Corso di Tecnico del Suono

More details
Università Antonina (Libano) - Corso Musica elettronica e ingnegneria del suono

Università Antonina (Libano) - Corso Musica elettronica e ingnegneria del suono

More details
Umbria FilmMovie - Corso di Fonico

Umbria FilmMovie - Corso di Fonico

More details
Fondazione Musicale Città di Gorizia - Corso di Nuove Tecnologie

Fondazione Musicale Città di Gorizia - Corso di Nuove Tecnologie

More details
École Française d'Audiovisuel - Corso di Tecnico del suono live

École Française d'Audiovisuel - Corso di Tecnico del suono live

More details
Conservatorio di Catelfranco Veneto - Triennio di Musica Elettronica

Conservatorio di Catelfranco Veneto - Triennio di Musica Elettronica

More details
Labella Studio - Corso di Tecnico del suono

Labella Studio - Corso di Tecnico del suono

More details
Conservatorio di Torino - Corso di Tecnologie e tecniche della ripresa e registrazione audio

Conservatorio di Torino - Corso di Tecnologie e tecniche della ripresa e registrazione audio

More details
Conservatorio di Avellino - Corsi di Tecnico di sala di registrazione

Conservatorio di Avellino - Corsi di Tecnico di sala di registrazione

More details
Università di Catania - Facoltà di Lingue e Letterature Straniere - Laboratorio di Audio Mixing

Università di Catania - Facoltà di Lingue e Letterature Straniere - Laboratorio di Audio Mixing

More details
Möllenkramer Training - Corsi di suono e dell'acustica

Möllenkramer Training - Corsi di suono e dell'acustica

More details
NUCT - Scuola Internazionale Cinema e Televisione - Corso di Tecnica del suono

NUCT - Scuola Internazionale Cinema e Televisione - Corso di Tecnica del suono

More details
NUT Studio - Corso per Produttori di Musica Elettronica e Live Performer

NUT Studio - Corso per Produttori di Musica Elettronica e Live Performer

More details

Search