• Italia
Sito dedicato all'Ingegneria del Suono e all'Audio Networking con pubblicazioni, articoli, news e approfondimenti, tra cui il Corso Audio Multimediale: un corso di Ingegneria del Suono la cui versione online è completamente gratuita.

Lo spazio e la prospettiva sonora - L'ascolto avanzato

3.8. Lo spazio e la prospettiva sonora

Per facilitare la comprensione dello spazio è necessario intenderlo come un ambito nel quale possono accadere eventi. Iniziamo col considerare uno spazio limitato, in cui sono possibili degli spostamenti. L'evento sonoro, invece, va racchiuso necessariamente in un limite temporale e questo limite è nel tempo in cui l'evento si sviluppa. L'inscindibile relazione tra spazio e tempo porta ad analizzare il suono come elemento contingente, che lascia chiari effetti nella nostra mente, ma che per essere analizzato richiede spesso più d'un ascolto. Ad esempio, se ascoltiamo un brano musicale registrato che consideriamo emozionante, anche ripetendolo suscita in noi tendenzialmente le stesse emozioni. Questa catarsi (dal greco Katharsis = espiazione, purificazione nel coinvolgimento) conferma che la risultanza di quello che ascoltiamo, è dovuta strettamente al momento dell'ascolto, con ridotto effetto degli eventi precedenti. Una breve parentesi va dedicata al termine “momento”, dal latino momentum = l'istante in cui si riconosce uno spostamento. Il termine tempo è invece più indefinito, astratto e illimitato. Lo spazio è percepibile grazie ai quei fenomeni acustici (che si sviluppano comunque nel tempo), come riflessioni e riverberazione, che si aggiungono alla sorgente e che, una volta individuati nel loro spazio evolutivo, porteranno a definirne spazialità, ossia l'aspetto geometrico dello spazio che si svincola dal tempo, e che permette all'ascoltatore la collocazione dimensionale delle sorgenti sonore. Mentre lo spazio è una coordinata reale nell'ascolto, la spazialità può essere registrata o ricreata virtualmente. E' molto importante delegare alla spazialità alcune caratteristiche che cominciano ad essere rilevanti al fine di una produzione, modellandone anche uno stile. La spazialità si crea con le prospettive, con gli ambienti, con la diffusione separata come la stereofonia, e con effetti artificiali.

Nell'immagine riportata di seguito sono descritte le qualità che contribuiscono a formare nella mente un'immagine uditiva dipendentemente l'una dall'altra.

Ognuna di queste caratteristiche è nominata in base all'esperienza di ascolto fatta e analizzata per anni da esperti del settore. L'uso, quindi, di tali aggettivi è da abbinarsi singolarmente alle particolari analisi fatte per ogni sua caratteristica. Riconoscerle prima ed interrazionarle poi è un esercizio che man mano configura un'immagine che abbiamo chiamato uditiva, ma che di per s è ha a che fare con la spazialità e l'ambiente in cui siamo immersi.

L'immagine uditiva
L'immagine uditiva

Il trattamento della spazialità permette, con varie dosi di efficacia, di ottenere:

  • Temporalizzazione : vale a dire una collocazione nel tempo: vicino, lontano o senza tempo. Ad esempio un suono asciutto, senza riverberazione, è più nel presente, mentre quello intriso di riverbero si allontana nel passato. Quindi attraverso una complicata procedura virtuale applicata alla spazialità si ottiene un effetto percettivo che invece interessa il tempo. Quando in ascolto si riconosce questa caratteristica è buon esercizio capire come ci si è arrivati.
  • Simbolismo : può il suono simboleggiare? Ovviamente no, anche questo è un'attività che lasciamo fare al cervello su nostra provocazione. Si dà per assunto che una voce ancestrale sia immersa in un elegante e lungo tempo di riverberazione, oppure che una voce aspra sia tipica di un sentenziatore, oppure, come al cinema, una voce in un flash-back sia processata con un delay stretto e un riverbero intenso a coda corta. Ma chi ci ha detto che a questi suoni sono legati dei simboli? Un insieme di cause tecnicostoriche, e i condizionamenti dovuti alle esperienze d'ascolto prenatali, unite ad un evidente efficacia empirica omologano questo legame causa-effetto.
  • Comunicazione : già capire l'opportunità o meno di un effetto, o di un tentativo di modifica di un suono, è comunicazione. Chi ha lavorato ai fini dell'ascolto, come il tecnico del suono, non deve necessariamente comunicare, ma deve far in modo di evidenziare il contenuto quando è necessario secondo il creativo. La neutralità del fonico non preclude affatto la sua capacità di adoperarsi negli aspetti tecnici (diremmo estetici) secondo un proprio personale gusto. In fase d'ascolto è bene dividere quella comunicazione che trasporta il messaggio, da quella comunicazione che rende emotivo ed efficace il messaggio stesso, in questa seconda attività il tecnico del suono si cimenta.
  • Illusione della realtà : non tutte le operazioni sul suono devono necessariamente essere riconducibili alla realtà. Molti effetti, spesso innaturali, aiutano nel trasporto verso una giusta espressione del prodotto. Laddove tutto questo è consentito, il tecnico può sbizzarrirsi con un'illimitata quantità di parametri, a volte davvero originali, che aiutano l'ascoltatore a separarsi dalla staticità del suono verso dimensioni più estese.

Riassumendo possiamo dire che la visione spaziale di un prodotto si costruisce per gli scopi appena citati, ma si differienza dal vero e proprio trattamento d'ambiente che resta vincolato alla naturalità dei suoni e alla prospettiva che li pone in piani differenti attraverso la dosatura dei livelli e dei collanti, che ne assicurano la generale omogenia. In seguito saranno descritte le diverse elaborazioni del suono per attribuire ad un prodotto ognuna di queste peculiarità.

Pubblicazioni

Pubblicazioni

Corso Audio Multimediale di Marco Sacco
Corso di Ingegneria del suono. Per accede alla versione FREE onilne cliccare qui

Cos'è Audiosonica

Audiosonica è un sito dedicato all'Ingegneria del Suono. All'interno del sito è disponibile il CAM Corso Audio Multimediale, un corso di Ingegneria del Suono consultabile (con alcune limitazioni) gratuitamente online. La versione senza limitazioni denominata ECO-SISTEMA CAM è disponibile in download a pagamento nei formati html, pdf A4, epub e mobi.

Il corso è adottato in varie forme da molte scuole di tecnica del suono, che sono elencate in una apposita sezione.

Vi sono poi altre sezioni con approfondimenti tecnici e notizie sempre inerenti al mondo dell'ingegneria del suono e anche una sezione dedicata ail'audio professionali con il sistema operativo Linux.

 

Scuole di Tecnica del Suono

Conservatorio di Como - Corso di Elettroacustica 1

Conservatorio di Como - Corso di Elettroacustica 1

More details
CESMA - Corso federale di Tecnico del Suono

CESMA - Corso federale di Tecnico del Suono

More details
Lazio in Scena - Corso di Tecnico del Suono

Lazio in Scena - Corso di Tecnico del Suono

More details
Università Antonina (Libano) - Corso Musica elettronica e ingnegneria del suono

Università Antonina (Libano) - Corso Musica elettronica e ingnegneria del suono

More details
Umbria FilmMovie - Corso di Fonico

Umbria FilmMovie - Corso di Fonico

More details
Fondazione Musicale Città di Gorizia - Corso di Nuove Tecnologie

Fondazione Musicale Città di Gorizia - Corso di Nuove Tecnologie

More details
École Française d'Audiovisuel - Corso di Tecnico del suono live

École Française d'Audiovisuel - Corso di Tecnico del suono live

More details
Conservatorio di Catelfranco Veneto - Triennio di Musica Elettronica

Conservatorio di Catelfranco Veneto - Triennio di Musica Elettronica

More details
Labella Studio - Corso di Tecnico del suono

Labella Studio - Corso di Tecnico del suono

More details
Conservatorio di Torino - Corso di Tecnologie e tecniche della ripresa e registrazione audio

Conservatorio di Torino - Corso di Tecnologie e tecniche della ripresa e registrazione audio

More details
Conservatorio di Avellino - Corsi di Tecnico di sala di registrazione

Conservatorio di Avellino - Corsi di Tecnico di sala di registrazione

More details
Università di Catania - Facoltà di Lingue e Letterature Straniere - Laboratorio di Audio Mixing

Università di Catania - Facoltà di Lingue e Letterature Straniere - Laboratorio di Audio Mixing

More details
Möllenkramer Training - Corsi di suono e dell'acustica

Möllenkramer Training - Corsi di suono e dell'acustica

More details
NUCT - Scuola Internazionale Cinema e Televisione - Corso di Tecnica del suono

NUCT - Scuola Internazionale Cinema e Televisione - Corso di Tecnica del suono

More details
NUT Studio - Corso per Produttori di Musica Elettronica e Live Performer

NUT Studio - Corso per Produttori di Musica Elettronica e Live Performer

More details

Search